VINCITORI 2018

Sono stati centinaia i progetti candidati da organizzazioni non profit provenienti da tutta Italia e la visione di tutte le proposte ha regalato una fotografia precisa e aggiornata degli importanti progetti solidali portati avanti da realtà non profit italiane in tutto il mondo.

Only The Brave Foundation ha scelto di premiare:

AMBITO A – Inclusione di minori in situazione di disagio

Bambine Senza Paura del CIAI – Centro Italiano Aiuti all’Infanzia

Descrizione del progetto: Il progetto fornisce educazione a bambine afgane escluse dal sistema scolastico e detenute in carceri minorili perché si sono ribellate alla società nel tentativo di cambiare il proprio futuro.

Motivazione: il progetto viene premiato per il coraggio dei beneficiari diretti nel tentativo di uscire da una situazione imposta dal contesto sociale in cui hanno avuto la sfortuna di crescere.


AMBITO B – Inclusione di comunità/gruppi di persone in situazione di disagio

il progetto 100% Plastica di CIFA onlus – Centro Internazionale per l’Infanzia e la Famiglia

Descrizione del progetto: L’iniziativa attiva percorsi di lavoro nella filiera di riciclo del PET (polietilene tereftalato), a tutela dell’ambiente e come opportunità economica per le categorie più vulnerabili in Etiopia.

Motivazione: il progetto viene premiato perché tocca  l’emergenza mondiale che l’iniziativa mira a risolvere e al tempo stesso la possibilità per i destinatari di affermare la propria indipendenza e dignità.


Vincitori edizione 2018 Bando Brave Actions For A Better World
Arianna Alessi, vicepresidente di OTB Foundation (a sinistra) e Renzo Rosso, presidente della OTB Foundation (a destra) con le due rappresentanti del CIAI e il rappresentate di CIFA, gli enti vincitori dell’edizione 2018 del Bando Brave Actions For A Better World

I selezionatori e il board della Fondazione hanno poi deciso di allargare la rosa dei vincitori assegnando un contributo speciale per:

AMBITO A – Inclusione di minori in situazione di disagio
CESVI Fondazione Onlus per il progetto Casa del Sorriso:

un’iniziativa di accoglienza, cura e assistenza per ragazzi e adolescenti che vivono per le strade di Harare in Zimbabwe;

AMBITO B – Inclusione di comunità/gruppi di persone in situazione di disagio
COSPE Onlus per il progetto AFNUT:

un programma di attività rivolto alle donne senegalesi di Kedougou, per combattere la fame attraverso strategie innovative e partecipative come il microcredito;

Nove Onlus per il progetto Navetta Rosa:

un progetto che prevede la creazione del primo servizio di “navetta rosa” a Kabul.

World Friends Onlus per il progetto Sono Mobile:

un servizio di ecografia portatile nelle baraccopoli di Nairobi, per prevenire malattie e mortalità infantile.

La Fondazione desidera ringraziare tutte le organizzazioni non profit che hanno partecipato al bando. Il numero di proposte ricevuto è stato decisamente superiore alle previsioni e la maggior parte di queste affronta le tematiche proposte in modo innovativo: un segnale di come le organizzazioni che operano nel terzo settore siano concretamente impegnate e operative.